MANCANO

ALLA PENSIONE PRIVILEGIATA DEI PARLAMENTARI

#BoschiBugiarda smentita da Delrio e Fassino

Il . Inserito in Politica & Giustizia


Il ministro Delrio e il predecessore della sindaca, Piero Fassino, smentiscono la Boschi dando ragione alla giunta pentastellata: le sentenze di Tar e Consiglio di Stato attestano che i tecnici di Monti "hanno sbagliato i conti" e il Comune di Torino ha diritto a un risarcimento. Sull'ammontare, se si tratta davvero di 61 milioni o no, si dovrà trovare un'intesa. Il consigliere economico di Palazzo Chigi Luigi Marattin sostiene che l'esecutivo ha già provveduto, ma lascia aperto uno spiraglio.

“Il riconoscimento del fatto che il governo Monti ha sbagliato i conti c’è stato”, con le sentenze del Tar e del Consiglio di Stato, ed è stato “un elemento di giustizia“. A dirlo non è la sindaca pentastellata di Torino Chiara Appendino, che una settimana fa ha annunciato l’apertura di un contenzioso con Palazzo Chigi da cui rivendica 61 milioni, ma un ministro del governo Gentiloni: il titolare delle Infrastrutture Graziano Delrio. Secondo cui “ora per capire quale risarcimento potrà esserci bisognerà che si siedano e trovino un accordo”. L’esecutivo, dunque, si spacca: neanche 24 ore prima la sottosegretaria Maria Elena Boschi aveva infatti negato che quei soldi siano dovuti, sostenendo al contrario che il capoluogo piemontese “come altri comuni, ha in qualche modo ottenuto le risorse dovute attraverso un accordo con l’Anci. Ma Delrio, che proprio nelle vesti di presidente Anci nel gennaio 2013 presentò ricorso al Tar contro i tagli imposti agli enti locali dall’esecutivo di Mario Monti con il decreto salva Italia, non intende smentirsi.

Piero Fassino – che sostiene Matteo Renzi nella corsa a un nuovo mandato da segretario – schierato con Appendino visto che è stato lui, da primo cittadino del capoluogo piemontese, a presentare un analogo ricorso alla giustizia amministrativa. “Due sentenze, del Tar e del Consiglio di Stato, attestano che lo Stato ha trattenuto indebitamente introiti fiscali che erano della città di Torino”.

02-04-2017-Nel video Maria "Etruria" Boschi, la ministra riscaldata dal governo Gentiloni nonostante avesse spergiurato che in caso di vittoria del NO al referendum se ne sarebbe tornata a casa, ieri ha dimostrato la sua incompetenza e pochezza istituzionale. Ha snobbato le legittime richieste dei torinesi, come fossero figli di un dio minore solo perchè hanno democraticamente eletto a sindaco la portavoce del MoVimento 5 Stelle Chiara Appendino. Secondo lei "La sindaca Appendino sa che il governo ha un confronto con il comune e che i 61 milioni non sono dovuti".

Non c'è nulla di peggio di un partito che si incarta e si contraddice da solo.

Leggi l'intero articolo su  ilfattoquotidiano

26-03-2017 Intervista su Sky TG24 Chiara Appendino

Tags: Politica Giustizia MoVimento 5 Stelle Governo