MANCANO

ALLA PENSIONE PRIVILEGIATA DEI PARLAMENTARI

Il #Pdparaculo addebita colpe al M5S per il voto segreto su Berlusconi

Il . Inserito in Politica & Giustizia


I favorevoli sono stati 120, i contrari 130 e 8 gli astenuti. Palazzo Madama ha stravolto la decisione della giunta che il 26 aprile scorso si era espressa per il via libera all'autorizzazione.
La prima gallina che canta ha fatto l'uovo". I verdiniani: "Fieri di aver contribuito a fermare la deriva giacobina del Senato". 
Il PD si straccia le vesti in mondovisione per addebitare colpe al M5S per la richiesta di voto segreto su Berlusconi, ma carta canta. 
 
AIROLA (M5S). Domando di parlare.
PRESIDENTE. Ne ha facoltà.
AIROLA (M5S). Signor Presidente, intervengo perché resti agli atti che ho appoggiato per errore la richiesta di voto segreto sul procedimento riguardante l'ex senatore Berlusconi. Ho già segnalato che si è trattato di un mero errore tecnico e spero venga messo a verbale.
PRESIDENTE. La Presidenza ne prende atto.
Nella foto che vi allego ci sono tutti i nomi dei richiedenti, compresi quello del PD.
Renzi e il PD hanno salvato Berlusconi. Del resto, non hanno fatto altro che suggellare un accordo vecchio più di vent'anni.
Resoconto stenografico senato.it


Il riavvicinamento di un pezzo di Ncd, vedi il caso Schifani, a Silvio Berlusconi ha avuto un immediato e benefico effetto positivo per l’ex Cavaliere, alle prese con il terzo filone del caso Ruby. Con dieci voti di scarto l’Aula di Palazzo Madama ha bocciato l’autorizzazione all’uso delle intercettazioni da parte dei giudici. A pochi minuti dall’annuncio, il Pd in blocco ha scelto di attaccare i 5 stelle indicandoli come responsabili della decisione. “Le manovre sporche dei 5 stelle”, ha detto il senatore Pd e sottosegretario Luciano Pizzetti, “salvano Berlusconi con il voto segreto. Come la Lega salvò Craxi nel 1993. Parlano di moralità ma agiscono nell’ombra”. L’accusa di Laura Cantini è andata oltre: “Forza Italia ha fatto votare 5 Stelle a Roma e Torino, il M5s oggi ha ricambiato il favore, salvando Berlusconi. Alla faccia degli elettori e della coerenza”. Subito dopo il voto su Berlusconi, l’Aula si è espressa per rinviare il voto sull’immunità al senatore grillino Mario Giarrusso, assente in Aula: M5s e Fi si sono schierati a favore. Tanto è bastato al Pd per parlare di un asse: “Ringraziamento per il voto su Berlusconi?”, ha scritto Roberto Cociancich. I grillini hanno respinto tutte le accuse: “La prima gallina che canta ha fatto l’uovo”, ha detto il senatore M5s Nicola Morra. E sull’affare Giarrusso il gruppo al Senato ha commentato: “Il voto è stato solo posticipato per l’assenza dell’interessato e noi siamo pronti a esprimerci a favore del processo a suo carico. Di quale accordo stiamo parlando?”.

Ecco chi ha chiesto il voto segreto per Berlusconi .

NON ABBIAMO PAURA DI COMBATTERE LA MAFIA. CI MANDANO A PROCESSO PER AVERE DETTO LA VERITA’? NESSUN PROBLEMA!

Poco fa in aula l’intervento infuocato di Mario Giarrusso Il MoVimento 5 Stelle ha la coscienza pulita!

“Il Pd con il voto segreto salva Berlusconi”, e prova a puntellare la sua sempre più scricchiolante maggioranza. Un modo subdolo, dando la colpa ad altri come già accaduto in altre occasioni, giocato sulla pelle della giustizia, per provare ad assicurarsi anche un comportamento benevolo da parte dei berlusconiani e del loro potente sistema mediatico nel referendum costituzionale. "Il patto del Nazareno è risorto”.

18-09-2013 - Morra (M5S): "Via il voto segreto! Grasso convochi subito la Giunta per il regolamento"

 
 

Tags: Politica Giustizia MoVimento 5 Stelle