MANCANO

ALLA PENSIONE PRIVILEGIATA DEI PARLAMENTARI

Smontata la #FakeNews "Per M5S era una Favoletta", era un post in un forum di un iscritto

Il . Inserito in Cronaca & Diritti


di Tomas Scalera

A Genova ci sono morti ancora caldi, alcuni della nostra regione, e invece di stare in silenzio alcuni soggetti, non so come altro definirli, ne approfittano per fare attacchi politici. Questa è una vergogna. Sapete che non sono tenero con questo governo quando sbaglia, ma questo è veramente inaccettabile, per amore della VERITA'. E ve lo spiego in questa diretta.


di SocialTV Network

Chi sarebbe lo sciacallo eh ?


Alleghiamo anche il post di Sergio Battelli

CHI CREDE ALLE 'FAVOLETTE'? Non c'è peggior sordo di chi non vuol sentire o di chi non si prende la briga di approfondire e si accontenta del chiacchiericcio di Facebook. Vorrei dedicarmi alla ricerca della verità e della giustizia ma, a quanto pare, è necessario chiarire alcuni punti.

1. Nel documento ufficiale che vedete qui sotto Autostrade per l'Italia scriveva che il Ponte Morandi non era pericoloso. Lo hanno scritto loro, non io, non altri del M5S. Noi oggi, dopo quanto successo, chiediamo la verità, le dimissioni dei vertici e la revoca della concessione e credo che tutti dovrebbero sostenerci in questa battaglia. Intanto desecreteremo i contratti in essere con i concessionari. Un ponte che, secondo loro che lo gestivano e ne traevano profitto, era in perfetto stato, aveva bisogno solo di piccoli ritocchi, si è sbriciolato uccidendo oltre 38 persone.

2. A chi mi ha rinfacciato la storia della "favoletta" sul crollo del ponte Morandi... Peccato che io non abbia né scritto né cancellato niente del genere. Si trattava di un post pubblicato su un sito non ufficiale e non dal M5S ma dal movimento 'No Gronda'.

3. A chi mi ha accusato di aver rimosso dei post: niente di più falso. Ero dubbioso sulla Gronda, l'ho scritto qui su Facebook anni fa e il post è ancora presente, non a caso molti di voi si sono affrettati a pubblicare lo screenshot.

4. Lo ribadisco per la centesima volta: la Gronda PURTROPPO non avrebbe evitato la tragedia. I lavori sarebbero iniziati il prossimo anno per concludersi nel 2029 e il ponte Morandi era parte del progetto quindi avrebbe continuato a funzionare. E allora chi crede ancora alle favole?

Tags: Politica Giustizia Cronaca MoVimento 5 Stelle Governo